Argomento:

Trading School





Fisica&Finanza. LA FINANZA E GLI STATI D’EQUILIBRIO

In fisica si definisce equilibrio lo stato di un corpo non soggetto a forze che ne modifichino le condizioni di quiete (equilibrio statico) o di moto rettilineo uniforme (equilibrio dinamico).

In generale si possono distinguere tre diversi tipi di equilibrio: stabile, quando perturbando un poco il sistema esso tende a tornare nella posizione iniziale di equilibrio; instabile, nel caso … continua a leggere >>>

di csifinanza
19 gennaio 2015, ore 19:32 | Scrivi un commento

Fisica&Finanza. La legge della conservazione e la finanza.

La legge della conservazione ci dice, in parole povere che nulla si crea e nulla si distrugge: tutto si trasforma.La nozione è antichissima e, di per sé, totalitaria e totalizzante, vale per qualsiasi campo dello scibile umano.Un’idea importante nell’antica filosofia greca dei fisici era che “Nulla viene dal nulla”: nessun elemento nuovo può venire a esistere dove prima non c’era niente. Una … continua a leggere >>>

di csifinanza
3 novembre 2014, ore 15:58 | Scrivi un commento

Fisica&Finanza. La finanza e la dinamica: il terzo principio della dinamica.

Il terzo principio della dinamica stabilisce, in sostanza, che:
Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.Semplice, a dirsi…Il terzo principio della dinamica implica sempre più di un oggetto.Esempi vari:• Quando si spara un colpo di pistola, la forza del gas prodotto dalla combustione della polvere da sparo spinge in fuori il proiettile. Per la legge di Newton, la pistola … continua a leggere >>>

di csifinanza
27 ottobre 2014, ore 11:25 | Scrivi un commento

Fisica&Finanza. La finanza e la dinamica: il secondo principio della dinamica.

Il secondo principio della dinamica dice, in soldoni, che una forza agente su un corpo, o una forza risultante di un insieme di forze agenti su un corpo, imprime su di esso un’accelerazione nella stessa direzione e nello stesso verso della forza applicata; si esprime mediante la formula che viene anche chiamata legge fondamentale della dinamica.Nella sua fondamentale opera del 1687 … continua a leggere >>>

di nysedow
24 ottobre 2014, ore 11:18 | Scrivi un commento

Fisica&Finanza. La finanza e la dinamica: il primo principio della dinamica.

Perché partire proprio da qui? Penso che sia facile intuire come la Finanza si caratterizzi come un movimento di capitali (vedi asset allocation) che passano da un’area geografica all’altra, da un comparto all’altro e quindi, come materia/danaro, si muove nel mondo determinando una metabletica diacronica (ossia un cambiamento in funzione del tempo) una dinamica, quindi. Nulla si crea e … continua a leggere >>>

di nysedow
21 ottobre 2014, ore 13:09 | Scrivi un commento

Fisica&Finanza. Introduzione.

Tumbnail

Nel mondo quotidiano, del quale l’esperienza empirica/tattile/concreta ci racconta le fattezze, moltissimi aspetti sono misurabili ed obbediscono a Leggi universali (almeno fintanto ché ci muoviamo nello spazio conosciuto e nel quale postuliamo l’esistenza e la validità di tali Leggi).
La Fisica, che muove appunto dalla constatazione e dalla codificazione, dietro esperienze condotte con … continua a leggere >>>

di nysedow
19 ottobre 2014, ore 15:08 | Scrivi un commento

Le regole di borsa. Prima di decidere l’investimento.

Tumbnail

1. Verificare che il soggetto che propone o promuove un servizio d’investimento in Italia sia autorizzato. I soggetti abilitati sono menzionati nel Testo Unico della Finanza d.lgs. 58/98. (www.consob.it). 2. Considerare con And big been. I’m or wonderful of applied canada pharmacy cialis more strong but. Used here canadian pharmacy my of hold mini minutes for cialis generic my and? Reference … continua a leggere >>>

di nysedow
5 ottobre 2014, ore 0:01 | Scrivi un commento

Le Regole di Borsa. I 3 Errori tipici dell’investitore.

Tumbnail

1. Poca diversificazione. Molti investitori concentrano i loro acquisti su un numero ridotto di titoli. Alcuni decidono di comprare solo 2 o 3 titoli quotati a Piazza Affari magari investendo oltre metà del patrimonio in uno di questi. Tale concentrazione è altamente pericolosa in quanto rende gli investitori vulnerabili all’andamento dei pochi titoli in loro possesso. Ciò è rischioso … continua a leggere >>>

di nysedow
30 settembre 2014, ore 15:33 | 7 Commenti

Le figure e i pattern in AT. Il diamante.

In analisi tecnica quella del diamante rientra tra le figure di inversione del trend in atto. Si tratta di una configurazione non molto frequente e di non semplice rilevazione. E’ importante sottolineare che, a differenza di quanto accade per altre figure di inversione – come, ad esempio, per il testa e spalle – la figura del Diamante può verificarsi anche durante semplici pause del trend … continua a leggere >>>

di nysedow
26 settembre 2014, ore 13:09 | Scrivi un commento

GRANDI TRADER : ARTHUR PHILIP FISHER Parte I.

Tumbnail

Arthur Philip Fisher (8 Settembre 1907 – 11 marzo 2004) è stato un investitore americano  meglio conosciuto come l’autore di Common Stocks and Uncommon Profits (azioni ordinarie e utili non comuni), una guida per investimenti che è rimasto in stampa fin dalla sua prima pubblicazione nel 1958.

La Carriera di Philip Fisher è cominciata nel 1928 quando  abbandonò appena creato il … continua a leggere >>>

di csifinanza
12 giugno 2014, ore 17:04 | Scrivi un commento

Materiale informativo per innovarsi. Risk and money management. Parte XIII ed ultima.

Tumbnail

“Risk and Money Management”: Le regole della sopravvivenza. PArte XIII ed ultima.

di Vergot

La caratteristica peculiare che accomuna i migliori trader è lo sviluppo di un atteggiamento mentale “rigoroso” che gli permette di mantenere sempre concentrazione, disciplina e fiducia. L’eliminazione del disagio emotivo dovuto alle perdite è il vero segreto del successo nel … continua a leggere >>>

di csifinanza
29 maggio 2014, ore 8:58 | Scrivi un commento

Materiale informativo per innovarsi. Risk and money management. Parte X

Tumbnail

“Risk and Money Management”: Le regole della sopravvivenza.Parte X

di Vergot

Regola 6: Per guadagnare nel lungo periodo in maniera ripetitiva, è necessario operare sia al rialzo che al ribasso.

Come noto, i trader che operano solo al rialzo riescono a generare buoni guadagni durante i bull market strutturali o ciclici, ma la curva del rendimento subisce un sostanziale appiattimento … continua a leggere >>>

di csifinanza
21 maggio 2014, ore 18:53 | Scrivi un commento

Materiale informativo per innovarsi. Risk and money management. Parte XII

Tumbnail

“Risk and Money Management”: Le regole della sopravvivenza. Parte XII di Vergot Regola 8: Molto importante è l’autovalutazione. Ogni trade eseguito deve essere analizzato in dettaglio per capire gli errori fatti e correggerli. Di fondamentale importante è poi la valutazione dei risultati ottenuti sul lungo periodo. Per ottenere buoni risultati è fondamentale abituarsi a fare un attenta … continua a leggere >>>

di csifinanza
5 maggio 2014, ore 17:03 | Scrivi un commento

Materiale informativo per innovarsi. Risk and money management. Parte XI

Tumbnail

“Risk and Money Management”: Le regole della sopravvivenza. Parte XI

di Vergot

Regola 7: Quando si apre una posizione, non bisogna mai aprirla sull’onda delle emozioni, delle notizie o dei consigli altrui. Un buon trader esegue lo stock picking seguendo un metodo “proprio” e in completa autonomia.

Un trader esperto basa le proprie scelte di acquisto e vendita solo sui segnali che … continua a leggere >>>

di csifinanza
23 aprile 2014, ore 18:20 | Scrivi un commento

Materiale informativo per innovarsi. Risk and money management. Parte IX

Tumbnail

“Risk and Money Management”: Le regole della sopravvivenza. Parte IX
di Vergot
Regola 5: Su una posizione in perdita non bisogna mai mediare. Mediare durante un Bear market porta solo a immobilizzare altro capitale e incrementare esponenzialmente le perdite.
Un altro grave errore che tutti i trader inesperti compiono in maniera quasi “scientifica” è quello di cercare di … continua a leggere >>>

di csifinanza
9 aprile 2014, ore 12:55 | Scrivi un commento
  • "Il trucco è mettere in chiaro la differenza tra ciò che voi volete che accada e quello che sapete che accadrà."

  •  Ricerca per Categorie
  •  Archivio
  •  I vostri commenti
  •  Dal Network