Salvatore Ferragamo. Parte III. La Collezione.

Articoli sul mondo della "moda" quotati nella borsa italiana che ci fanno capire e conoscere cosa c'è dietro un "semplice" marchio.

di csifinanza, 24 settembre 2014, ore 14:23
Nessun commento »

salvatore ferragamo immagini

La collezione di calzature, di cui si avvale il museo, documenta l’intero arco di attività di , dal suo ritorno in Italia nel 1927 fino al 1960, anno della morte, mettendo in luce la capacità tecnica ed artistica di Salvatore, che attraverso la scelta dei colori, la fantasia dei modelli e la sperimentazione dei materiali seppe offrire un contributo fondamentale allo sviluppo e all’affermazione del “Made in Italy”.

Alcuni modelli dimostrano il rapporto di Salvatore Ferragamo con gli artisti dell’epoca, come il pittore futurista Lucio Venna, autore di alcuni bozzetti pubblicitari e della nota etichetta delle calzature Ferragamo; altri provano la continua ricerca della perfetta calzata e l’invenzione di particolari costruzioni e di materiali, dalla celebre ‘zeppa’ di sughero, brevettata nel 1936 e subito copiata in tutto il mondo alle tomaie in rafia o cellofan, la carta per le caramelle, adottate durante il periodo della Seconda Guerra mondiale.

Vi sono, inoltre, calzature famose per essere state create per le star di Hollywood, come Marilyn Monroe, Greta Garbo, Audrey Hepburn.

La collezione è arricchita anche dalla produzione di calzature successiva alla morte di Salvatore Ferragamo fino ai giorni.

Ogni anno, infatti, alcuni modelli rappresentativi della stagione entrano a far parte dell’archivio Salvatore Ferragamo, da cui il museo attinge per le su esposizioni.

Salvatore Ferragamo S.p.A., le cui origini possono essere fatte risalire al 1927, è a capo del Gruppo Ferragamo, uno dei principali player del settore lusso, attivo principalmente nella creazione, produzione e vendita di calzature, pelletteria, abbigliamento, prodotti in seta e altri accessori, nonché profumi, per uomo e donna tutti rigorosamente Made in Italy.

La gamma dei prodotti si completa, inoltre, con occhiali e orologi, realizzati su licenza da terzi in Italia e all’estero, con l’obiettivo di sfruttare le eccellenze locali.

Attenzione all’unicità e all’esclusività, ottenute coniugando stile, creatività e innovazione con la qualità e l’artigianalità tipiche del Made in Italy, sono le caratteristiche che contraddistinguono da sempre i prodotti del Gruppo.

I prodotti Salvatore Ferragamo sono realizzati fin dagli anni ’60 presso una rete altamente selezionata e fidelizzata di laboratori.

Il Gruppo si occupa inoltre dello sviluppo e della distribuzione di profumi a marchio “Salvatore Ferragamo”, ed “Emanuel Ungaro”, mediante la controllata Ferragamo Parfums.

Considerando l’intera struttura distributiva, la presenza del Gruppo Ferragamo si estende in oltre 90 Paesi nel mondo.

 


 Per chi volesse approfondire le tematiche trattate in questo articolo, e quelle derivanti dalla applicazione delle teorie di  e , di  e , puo’ trovarci anche nell’area dedicata ad una particolare scuola ‘militare’ di, dove si insegna la  applicata ai mercati finanziari, attraverso un gioco di ruoli, competenze e gradi gerarchici, e con l’ausilio degli insegnamenti dei grandi strateghi dell’arte della guerra:

http://csifinanza.express-forum.net/forum.htm


Tags: , ,





Lascia un commento

:-)  :D  :mrgreen:  :(  ;-)  :roll:  :mad:


  • "Il trucco è mettere in chiaro la differenza tra ciò che voi volete che accada e quello che sapete che accadrà."

  •  Ricerca per Categorie
  •  Archivio
  •  I vostri commenti
  •  Dal Network