28 Regole di Trading che funzionano. Per persone comuni.

Per la rubrica Letture consigliate, vi segnaliamo una nuova collana di Trading e Finanza, dell'Editrice Le Fonti, curata da Mariano La Rosa.

di nysedow, 30 settembre 2009, ore 13:57
4 Commenti »

jankovskyPer chi è frastornato dalla quantità di ricette “sicure” che circolano su internet e sui media, e desidera invece avere un quadro di riferimento chiaro.

dall’INTRODUZIONE dell’autore:

… Per i primi mesi, avevo appunti dappertutto a casa e nel mio ufficio, ma niente che si potesse chiamare un testo.

Poi, dopo aver organizzato le idee, decisi di strutturare una specie di percorso per offrire al lettore una risposta corretta alla domanda “Perché le regole non funzionano?”

Essenzialmente, tutte le regole di , le linee guida, i modi di dire o le intuizioni sono correlate alla psicologia del trader e alla psicologia del mercato.

I mercati danno l’illusione di opportunità illimitate e di una completa libertà di coglierle; ma le “regole” e il controllo del proprio comportamento sembrano contrastare con questa idea.

E’ soltanto dopo che noi, traders, veniamo battuti dai mercati per un certo periodo di tempo, che incomincia ad accendersi una luce.

“Taglia le perdite” non è una regola, è un punto di vista che ti induce a proteggere te stesso.

Ma cosa significa questo esattamente per me, personalmente, e perché ho bisogno di proteggermi da me stesso?

Perché non seguo le regole?

Spesso noi accettiamo le varie regole che ci sono state insegnate come traders, ma la psicologia che guida queste regole è così intimamente connessa che non la vediamo e non ne teniamo conto.

La psicologia che realmente fa funzionare queste regole è spesso nascosta in bella vista.

Come traders, noi tutti saremo d’accordo che applicare adeguatamente le regole ci aiuterà a raggiungere meglio un successo duraturo nel trading, e tutti sappiamo, dalla nostra personale esperienza, che infrangere le regole ci costa denaro nei mercati.

Nessuno di noi vuole ammettere di infrangere le regole (e alcuni di noi non vogliono perfino ammettere che abbiamo bisogno di regole).

Allora perché non seguiamo le regole?

Lo scopo di questo libro è delineare la psicologia più profonda che ispira la maggior parte delle comunemente accettate e fornire al singolo trader gli strumenti per capire meglio in che modo far sì che le regole funzionino.

Le regole, che sono più che altro delle linee guida, sono raggruppate in questo libro in quattro sezioni separate; viene esplorata la psicologia di base, sottostante, di ogni singola sezione, mentre ogni regola è illustrata in un contesto appropriato.

Quando ti fermi a pensare, ti rendi conto che la maggior parte dei traders subisce perdite secche, ma tutti noi conosciamo le regole, quale potrà essere mai il fattore discriminante che separa il trader vincente da un trader perdente?  

__________________________________________________________________________

Il curatore della Collana

images, è laureato in economia e commercio.

Ha acquisito una esperienza ultra decennale dell’analisi tecnica avanzata e dei mercati finanziari, studioso e cultore della nota Teoria di W.D. Gann, ricopre tra l’altro il grado di Ispettore Capo della Guardia di presso il Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo. Esperto anche di tax planing internazionale per via della sua lunga esperienza nel settore delle verifiche fiscali ed antiriciclaggio. Curatore di diverse edizioni di sul di Borsa e menzionato nel libro Top Trader d’Italia. Trader esperto in futures ed option, vanta una serie di successi nelle esatte previsioni sul movimento dell’ indice Dow Jones e del cambio euro/ cosi come già ampiamente riconosciuto dalla stampa specializzata e dalla televisione finanziaria classCNBC.

____________________________________________________________________________________

L’autore del libro

jank  è un trader a tempo pieno che lavora dal centro di Chicago. Iniziò la sua carriera nel Maggio 1987 come intermediario di materie prime di III serie dopo aver fatto trading per più di un anno in precedenza come un cliente indipendente. Nel frattempo è stato coinvolto sotto tutti i punti di vista da società di futures ed anche dai mercati di liquidità FOREX. In questo momento lavora per traders pubblici come educatore per il groppo Infinity Brokerage Services e la loro consociata ProEdgeFX, ambedue con sede nel centro di Chicago. Oltre a trasmettere due volte al giorno commenti dal vivo sulle borse estere, contribuisce a molte regolari pubblicazioni sul web inoltre è un abituale commentatore su FOREXTV.com, ed insegna “Psicologia del Trading” un corso per traders in tutto il globo. Egli è anche un pilota privato e un appassionato navigatore. Dettagli sulle previsioni di Jankovsky si possono trovare al www.proedgefx.com. Può essere contattato direttamente alla Infinity Brokerage al numero 1-800-531-2817 o all’indirizzo mail [email protected] 

____________________________________________________________________________________

Il Volume

jankovsky‘28 REGOLE DI TRADING CHE FUNZIONANO. Per persone comuni.’

è pubblicato da nella collana .

Una scheda dettagliata del libro è disponibile al link:

http://www.finanzaediritto.it/prodotto.php?id=249&pag=scheda

da cui è possibile visionare l’indice del libro ed acquistarlo.

Tags: , , , , , , ,




  1. Personalmente credo che per cominciare a cimentarsi nel trading sia fondamentale avere una buona preparazione di base sui principi fondamentali.

    Poi, ovviamente, ognuno di noi cercherà in base alle proprie caratteristiche personali di propensione al rischio di fare proprie le nozioni mettendole in pratica secondo le proprie linee guida.

    Libri come questo permettono anche a chi non è un professionista di avvicinarsi al mondo del trading in maniera semplice e chiara.

    Ciao

    Stefano

  2. Vorrei anche aggiungere al mio commento di prima che un trader vincente è un trader che riesce a mantenere la calma anche nei momenti di maggiori difficoltà. Un buon trader deve mettere in conto delle possibili perdite… fa parte del gioco.

    Per questo è giusto affacciarsi al trading online con la dovuta cautela e senza “improvvisarsi”!

    Ciao

    Stefano

  3. Incredibile!!! Mariano La Rosa è un perfetto truffatore. Dice di essere un trader e invece ti frega i soldi dicendo che li investe in futures ed in realtá li fa sparire. L’ ho pure denunciato e la Guardia di Finanza gli sta sempre addosso. Spero solo che da un momento all’ altro gli diano la pena che si merita e che tutto il mondo sappia davvero quello che ha fatto sto truffatore.

  4. Ciao sono Mariano La Rosa, è mia natura mostrare la “faccia” e non nascondermi. Tu che affermi questo e non ti qualifichi mostri la tua debolezza. In realtà questo gesto dipinge esattamente la tua persona, non ti conosco e non desidero neanche sapere chi rappresenti, MA devo dirti un Grazie Enorme per quanto affermi, perchè la Guardia di Finanza, corpo eccelso, che mi attenziona è un onore perchè sarà certificazione della mia correttezza. Un Uomo Onesto prova solo piacere quando è controllato, anzi nè trae un vanto. Inoltre caro Calunniatore e Diffamatore, 2 reati che esistono dal tempo di Abramo, con la punta massima nella storia passata, presente e futura, con l’uso di questo mezzo per crocifiggere Gesu’, SAPPI che il sottoscritto dal 1993 al 2010 è stato un Ispettore (Maresciallo) appartenente al Corpo della Guardia Di Finanza appartenente al Nucleo di Polizia tributaria. Esattamente nel Maggio del 2010 ho dato le dimissioni volontarie per seguire vie professionali diverse, mi sono congedato con onore. Ma evidentemente tu sconosci questa parola, Onore, Lealtà, Mostrarsi. I miei complimenti perchè hai una relazione speciale con la Guardia di Finanza che INFORMA TE’ delle sue “mosse”. Sappi comunque che sarà il tuo nome e la tua storia ad essere pubblicata, cosi ti aiuterò ad essere meno timido. Mariano La Rosa nato il 25 Marzo 1974.

Lascia un commento

:-)  :D  :mrgreen:  :(  ;-)  :roll:  :mad:


  • "Il trucco è mettere in chiaro la differenza tra ciò che voi volete che accada e quello che sapete che accadrà."

  •  Ricerca per Categorie
  •  Archivio
  •  I vostri commenti
  •  Dal Network